Concorrenza Sleale, ex dipendenti, competitors, infedeltà aziendale

Cos’è

La concorrenza sleale consiste nella infedeltà di dipendenti, collaboratori, amministratori, ex dirigenti come sancito dall’art.2105 del codice civile, per violazione dell’obbligo di lavoro con assoluto divieto di trattare affari per conto proprio o di terzi, in concorrenza con il datore di lavoro ed altresì di divulgare notizie attinenti all’organizzazione e ai metodi di produzione dell’impresa.

Cosa dice la Legge

Dal punto di vista normativo, la Concorrenza Sleale di un ex dipendente si concretizza in:

– atti idonei a creare confusione con l’attività di un concorrente ex art. 2598, c.c.;

– atti tendenti ad influire scorrettamente sulle scelte del pubblico, incidendo negativamente sulla altrui immagine e positivamente sulla propria ex art. 2598 n. 2, c.c.;

– in via residuale, tutti gli atti di concorrenza diversi dai precedenti compiuti con modalità non conformi alla correttezza professionale art. 2598 n. 3, c.c.;

infine, quando gli atti di concorrenza sono compiuti con dolo o con colpa, l’autore degli stessi è tenuto al risarcimento dei danni e può essere pubblicata la sentenza (c.c. art. 2600).

La Concorrenza Sleale è reato quando sussistono tutte le condizioni necessarie affinché tra due soggetti si sviluppi un regime concorrenziale altresì quando due aziende operano nello stesso ambito e si rivolgano alla stessa clientela.

Qualche esempio

I principali atti di concorrenza oggetto di indagini sono i seguenti:

Atti di confusione:
– utilizzo di nomi o segnali distintivi (loghi marchi etc) che potrebbero produrre confusione con i nomi o i segnali distintivi usati da un’altra azienda concorrente;
– imitazione prodotti;
– atti che potrebbero creare confusione con i prodotti e con l’attività di un concorrente;

Atti di denigrazione: 

– diffusione di notizie e apprezzamenti sui prodotti e sull’attività di un concorrente, al fine di  screditarli;

Atti di appropriazione indebita

appropiarsi dei pregi dei prodotti o dell’impresa di un concorrente

Atti di scorrettezza professionale:

avvalersi direttamente o indirettamente di ogni altro mezzo non conforme ai principi della correttezza professionale al fine di danneggiare l’azienda concorrente. 

I reati più comuni su cui indaghiamo sono: spionaggio industriale, dipendenti infedeli, boicottaggio, l’acquisizione tramite storno di dipendenti, e di notizie riservate di pertinenza di un’impresa concorrente,  violazione di norme pubblicitarie, violazione del patto di non concorrenza, 

Come difendersi

L’azienda può difendersi effettuando delle indagini normate e certificate da agenzie riconosciute dalla Legge per effettuare investigazioni aziendali. La finalità delle indagini è quella di raccogliere prove documentali e testimoniali da utilizzare in fase stragiudiziale o giudiziale.

Le indagini per la concorrenza sleale sono finalizzate a provare atti di concorrenza  portano ad avere prove legalmente utili al fine di far valere un proprio diritto facendo riferimento agli artt. 2599 e 2600 del codice civile e penale dove si prevede che la sentenza che accerta il compimento di atti di concorrenza sleale ne inibisce la continuazione e dà gli opportuni provvedimenti per eliminarne gli effetti. 

Il ruolo dell’Agenzia di Investigazioni

DDS Investigazioni si occupa di svolgere indagini che prevedono una serie di strumenti utili a circoscrivere con certezza tutte le evidenze dell’illecito a danno del Cliente e ad accertare la Concorrenza Sleale come Reato.

La nostra esperienza è maturata presso multinazionali operanti in svariati settori quale aeronautica, metalmeccanici, chimica, alta moda, oreficeria, elettrica ed elettronica, farmaceutica e della grande distribuzione.

Le indagini vengono sviluppate attraverso attività d’intelligence (raccolta informazioni ed analisi) e attività operative (osservazione dinamica, sopralluoghi, interviste, ecc.).

A questo proposito vi rimandiamo a questo articolo dove abbiamo trattato il tema in dettaglio:

La riservatezza dei dati aziendali

Per avere le risposte che cerchi contattaci subito qui:

 
Consulenza gratuita tramite Whatsapp
Risposta Garantita entro 24 ORE

CONTATTACI PER INFORMAZIONI

    Leggi informativa