Ludopatia – gioco alle macchinette / videopoker

///Ludopatia – gioco alle macchinette / videopoker

Ludopatia – gioco alle macchinette / videopoker

2018-11-20T13:59:49+00:006 novembre 2018|

Come affrontare la ludopatia?

La LUDOPATIA è una patologia assimilabile alla tossicodipendenza. Vi sono diversi segnali dai quali evincere il problema, uno fra tutti è che le persone coinvolte nel gioco d’azzardo perdono il contatto con la realtà e subentra una sorta di incostanza sia nell’ambito familiare sia nel lavoro ed arrivare poi ai tipici disturbi psicologici come forte irritabilità e depressione.

Uno dei primi segnali da non sottovalutare è la “scomparsa” di somme di denaro magari destinato a coperture programmate, come ad esempio le spese condominiali. Nella ludopatia l’impegno economico è progressivo e nella fase iniziale sia il giocatore sia le persone a lui vicine non si rendono conto di quanto sta accadendo e quando le somme di denaro distratte da altri scopi iniziano ad essere notate il giocatore ludopatico è già in fase avanzata.

A questo punto il pericolo più grande che il giocatore e i suoi familiari corrono è che anche se viene scoperto non ci sarà modo di fermare la sua attività e se per farlo gli vengono in qualsiasi modo bloccati i fondi lui cercherà nuove fonti finendo, nella gran parte dei casi, in mano a persone senza scrupoli che vivono di queste debolezze e non si fermano davanti a niente pur di recuperare i soldi prestati, solitamente, a tassi elevatissimi.

Come e cosa controllare?

Principalmente per questo motivo, oltre che per la salute del giocatore e la tranquillità familiare, ai primi segnali che inducano a pensare ad una situazione di questo tipo la primissima cosa da fare è un controllo delle spese ordinarie di gestione familiare; assicuratevi quindi che le spese condominiali, le bollette per la fornitura di luce e gas, gestori telefonici ed eventuali rette scolastiche siano tutte regolarmente saldate. A questo aggiungete un controllo sui conti correnti di famiglia.

Nell’eventualità in cui venisse accertata la mancanza di denaro prima di aggredire o accusare il presunto giocatore è consigliabile effettuare un controllo fisico sulla persona attraverso azioni di pedinamento mirate ad accertare o a confutare quanto sospettato.

Se l’impegno nel gioco d’azzardo dovesse essere confermato sarebbe opportuno rivolgersi a specialisti terapeuti prima di affrontare il giocatore. Trattandosi di una patologia seria e grave è meglio affrontarla con il giusto supporto.

  Investigatore whatsapp
Consulenza gratuita tramite Whatsapp
Risposta Garantita entro 24 ORE